Il gruppo teatrale del Liceo Empedocle miete successi anche a Milano

Il gruppo teatrale del Liceo Classico "Empedocle" ha partecipato con grande successo, collocandosi al secondo posto nella categoria "migliori spettacoli", al Festival THAUMA - teatro antico in scena, che mette in gara spettacoli e saggi laboratoriali del repertorio classico greco e latino, oltre a progetti e realizzazioni di scenografie, maschere e costumi per la messinscena teatrale di questi testi.


Il Festival - promosso dall'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e dal Centro di Cultura e Iniziativa Teatrale "Mario Apollonio" - è nato nell'anno scolastico 2014-2015 con lo scopo di promuovere la sensibilità e l’interesse dei giovani verso i grandi classici del teatro antico che costituiscono le fondamenta della nostra civiltà occidentale e che rappresentano punti di riferimento forti per il mondo giovanile, offrendo strumenti culturali ed esperienze utili per affrontare le grandi complessità del vivere contemporaneo.
Il Thauma Festival, giunto alla sua quarta edizione, ha visto quest’anno la messa in scena di diciannove spettacoli in concorso, in due sezioni separate, entrambe con premi, sia spettacoli sia saggi e studi per la messinscena di opere del repertorio teatrale classico o di loro riscritture d’autore, interpretati dai liceali di tutta Italia, che si sono sfidati a colpi di tragedie e commedie antiche, spettacoli costruiti attorno ai grandi archetipi del teatro di ogni tempo e interpretati da giovanissimi attori che ne studiano il senso da consegnare al pubblico di oggi.
I vincitori sono stati scelti da una giuria professionale, che ha accolto anche studenti e dottorandi di ricerca, e da una giuria popolare, dopo un’attenta disamina degli spettacoli andati in scena dal 19 al 22 marzo presso il Teatro Commenda di Milano.
Il nostro Liceo ha partecipato con la rappresentazione de “Il riflesso di Antigone” di Marco Savatteri, ricevendo il secondo premio nella categoria “migliori spettacoli”. Un importante riconoscimento è andato anche alla giovane attrice Chiara Peritore della classe 3D, che ha ricevuto il premio come migliore attrice. Per tutti i partecipanti è stata un’esperienza divertente e al tempo stesso altamente formativa sul piano culturale e sociale perché i giovani attori liceali hanno potuto comprendere come la messinscena aiuti la comprensione di un testo drammatico e come, di rimando, la comprensione della drammaturgia del testo originale e lo studio attento della lingua possano dare grande efficacia alla realizzazione teatrale.

Commenti